.
Annunci online

Swiss_Army_Knife
21 luglio 2008
Bossi, l'inno nazionale e Cattaneo
Devo dirlo, quel verso su "schiava di Roma" non mi è mai piaciuto. L'inno di Mameli ha una musica elettrizzante e riconoscibile, ma le parole...bè, non è La Marsigliese, o l'Internazionale, o gli inni USA (sia Star Spangled Banner che il Battle Hymn of the Republic).
Ma quella che nella (brutta) immagine del nostro inno porge la chioma come una schiava a Roma non è l'Italia, è la vittoria, quella dei patrioti del Risorgimento sulle potenze straniere e le forze della reazione interna.
D'altra parte le cose potevano andar peggio all'Umberto. Se eravamo in America, avrebbe IMHO dovuto fare il gestaccio a quella strofa dell'inno nazionale, che augura un non felice futuro a servi e mercenari
No refuge could save the hireling and slave
(che è più o meno la definizione tecnica del rapporto tra Berlusconi e i suoi seguaci)
From the terror of flight, or the gloom of the grave



Tra l'altro, io ho presentato alla maturità una tesina su Cattaneo (in una scuola di Roma. Scuola di preti,oltretutto.), e ho pure preso il voto più alto della classe, alla faccia del pregiudizio ideologico.

Per di più, ci vuole un bello sforzo a presentare una tesi intitolata "La valorizzazione romantica dell'appartenenza e delle identità" dicendo che è ispirata a Cattaneo, ben noto illuminista e cosmopolita. Ricordiamoci che il principale studio su Cattaneo l'ha fatto un certo Norberto Bobbio,
preceduto da un altro neoilluminista come Salvemini. Si accettano scommesse sul fatto che i due non erano citati in bibliografia.


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. bossi inno nazionale cattaneo

permalink | inviato da Marino_53 il 21/7/2008 alle 11:17 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (1) | Versione per la stampa
sfoglia
aprile        novembre

Feed RSS di questo blog Reader
Feed ATOM di questo blog Atom
Resta aggiornato con i feed.

blog letto 1 volte